Sconosciuto vince il primo contest promosso da “FAC – Future Artist Contest”. L’abbiamo intervistato per voi!

 Elia Pirrello, in arte “Sconosciuto“. Classe 98, di Torino, si dedica al rap seriamente da circa due anni. Dopo aver frequentato il liceo scientifico, si è iscritto alla facoltà di ingegneria informatica al Politecnico di Torino, che tutt’ora frequenta. Da quando ha iniziato a dedicarsi al rap “peddavero” ha iniziato un vero e proprio percorso: Prende lezioni di canto e si esercita moltissimo. Non può che esserne entusiasta. Ha vinto diversi contest tra cui “Hip Hop School” (organizzato da Mondo Marcio e G-Max) e un contest di brani di Rollin TV. Ha appena finito di lavorare alla parte musicale del suo primo mixtape.

SCONOSCIUTO-SCONOSCIUTO

Ecco a voi Sconosciuto – Sconosciuto!💣💣IL VINCITORE DELLA CATEGORIA RAP!Godetevi il pezzo e supportatelo come potete, un giorno potreste essere voi al suo posto💎Potete trovarlo qui:FB: https://www.facebook.com/00sconosciuto00/YT: https://www.youtube.com/channel/UCTJPt_grnq-3KUmlgm8SMtwIG: @00sconosciuto00Prossimamente uscirà anche un’intervista che gli abbiamo fatto, sulla testata giornalistica di Talky Music!💎

Posted by FAC – Future Artist Contest on Monday, April 9, 2018

Ciao Elia, dalla tua biografia leggo che sei di Torino. Cosa vuol dire 
rappare in una città di quel calibro?
Ciao Enzo, si, più precisamente di Nichelino. Rappare a Torino significa opportunità, ma contemporaneamente tanta, troppa concorrenza. Ogni tanto addirittura dispersione.

Hai vinto il “FAC – Future Artist Contest” con il tuo brano omonimo. 
Cosa significa per te quel singolo?
“Sconosciuto” non è solo il brano che descrive contemporaneamente il mio pensiero dal punto di vista umano e artistico; bensì è un brano che descrive i miei amici, i miei conoscenti, descrive anche te che stai leggendo queste righe. Penso che ognuno di noi sia “Sconosciuto”, in primis agli altri, ma anche (in piccola parte) a se stesso.

Nonostante la tua giovane età, sul tuo canale youtube vanti una media di 
1000 visualizzazione a video. A cosa punti?
Giovane? Nella scena ci sono già un sacco di “Giovani” (fuoriclasse, rockstar e tutti gli altri). Sono quasi vecchio, tra poco faccio 20 anni. Tutti i “Giovani” di oggi sono ribelli, puntano a far vedere quanto sia figo drogarsi, wow. Ok la droga, ma io punto a spaccare trasmettendo qualche messaggio possibilmente positivo. 1000 visualizzazioni sono giusto l’inizio. Punto a farne milioni, ma comunque non saranno mai abbastanza.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Per ora sta uscendo il mio primo mixtape, tramite video su YouTube, un po’ alla volta. Nonostante questo la mia mente sta già navigando in un mare di idee per il prossimo progetto, probabilmente un EP.

Enzo Bellini

Enzo Bellini.
Editore e promoter.
Appassionato alla musica a 365°.

View all posts

Iscriviti alla newsletter per tutte le ultime notizie!

Seguici sui social