mercoledì , 20 Marzo 2019
Home / Musica Italiana / Artisti Italiani / Alessandra Amoroso / Alessandra Amoroso: Intervista “Un 2019 più sul palco che in tv. Sanremo come ospite? Ci dovrei pensare” | VIDEO

Alessandra Amoroso: Intervista “Un 2019 più sul palco che in tv. Sanremo come ospite? Ci dovrei pensare” | VIDEO

Alessandra Amoroso vince ben due premi al Roma Video Clip 2018 come miglior artista femminile e per il miglior duetto con Federico Zampaglione, ecco la nostra intervista tra i successi di quest’anno e un 2019 sul palco!

Il Roma Video Clip è ormai una manifestazione tra le più importanti del panorama nazionale in grado di coniugare l’arte della musica con la bellezza del linguaggio visivo. Ogni anno la manifestazione ideata da Francesca Piggianelli premia anche gli artisti che si sono contraddistinti nel corso dell’anno, stavolta è stata la volta di Alessandra Amoroso.

L’artista leccese ha festeggiato quest’anno i 10 anni di carriera con un nuovo album di inediti, “10”, e per abbracciare la sua “Big Family” – il nome del fan club ufficiale – sarà in ben 20 regioni d’Italia dal prossimo 5 marzo.  In alto potete vedere la nostra video intervista ad Alessandra Amoroso mentre a seguire trovate la trascrizione…con anche qualche domanda in più perché con questa artista non si smette mai di chiacchierare con il sorriso.

Torni al Roma Video Clip e vinci un altro premio, che sensazioni hai?

“Si è la seconda volta dopo “Senza Nuvole”. È stato bellissimo lavorare con Federico, è divertentissimo. Sono contenta e onorata di aver preso parte a questo progetto. Una persona umilissima e un grande artista”.

Altri singoli all’orizzonte?

“Vedo solo un tour e non vedo l’ora che inizi”

Il Concerto di Natale (tutti gli ospiti) in Vaticano ti emoziona?

“Moltissimo e manca poco, sono davvero tanto emozionata”.

Un 2019 quindi più sul palco rispetto alla televisione?

“Diciamo che ho cercato di creare il mio percorso su di un palco perché desideravo questo e mi sono applicata affinché potesse essere così e sarà così”.

Alessandra Amoroso ha poi in un secondo momento continuato a rispondere alle domande dei cronisti presenti, sempre con lo stesso sorriso e la disponibilità che ne ha contraddistinto questi 10 anni di carriera facendola diventare una beniamina del pubblico.

Alessandra Amoroso, dalla collaborazione con Zampaglione e alla voglia di innovare sempre

Alessandra Amoroso e Federico Zampaglione, premio per la nuova versione di “Due Destini”

Come vivi generalmente i premi?

“Speriamo di avere la possibilità di vincerne altri. Stasera sono qui per applaudire Federico Zampaglione che ha creato “Due Destini” e di aver partecipato al suo progetto di duetti. Ho dato tutta me stessa per dare il giusto valore ad una canzone stupenda”.

È freschissimo il tuo Disco di Platino in poche settimane, come hai vissuto questa ennesima consacrazione?

“Dire ennesima consacrazione non mi piace, sono dei bei traguardi che ottengo grazie al pubblico della mia Big Family. È grazie a loro se ogni volta inserisco un tassello diverso per il puzzle”.

Hai dedicato anche ai fan un libro.

“Lo abbiamo scritto insieme, facciamo tutto insieme. Siamo sparsi per l’Italia, ma cerco di vivere tutto con i fan. Quando c’è un tour soprattutto perché è la musica che ci ha unito”.

Cosa ti aspetti sotto l’albero e dal 2019?

“Un tour meraviglioso, non vedo l’ora di andare in ogni ragione d’Italia e cantare per tutta questa gente. C’è anche la mia Puglia, c’è Bari ma non Lecce dove comunque vado sempre. Lì ho mamma, la famiglia e la mia nipotina. Poi verranno comunque a Bari i leccesi perché la Puglia è tutta una cosa sola”.

10 anni di musica, com’è cambiata Alessandra Amoroso e come è cambiata la sua musica?

“Alessandra penso che sia peggiorata, non si va a migliorare (risate ndr). Ho consapevolezze diverse ed esigenze diverse, dal 2008-2009 sono passati 11 anni. La musica è continua innovazione, la ricerca di suoni nuovi e saperli apprezzare, vestire…di certo non riuscirò mai a fare trap ma posso anche provarci. Bisogna provare un po’ tutto, anche per crescere e dare cose nuove”.

Cosa ci aspetterà dal tour?

“Io ci sarò sicuramente (risate ndr). Non vi posso dire qualche novità sennò non lo sarebbero più…io mi sono sempre fatta in quattro per i nostri fan, all’Arena di Verona per “Vivere a Colori” abbiamo fatto un sondaggio per far trovare i loro brani preferiti e ci verremo incontro anche questa volta. Spero di cantare il mio grazie dal 5 marzo sul palco”

Amici e Sanremo…due amori per Alessandra Amoroso, ma il pensiero è solo al tour

Alessandra Amoroso, quest’anno niente Amici per lei?

Amici ha fatto 18 anni è diventato maggiorenne, lo stai seguendo quest’anno?

“A mozzichi e bocconi, è complicato per via di vari impegni. Ho visto però che ci sono elementi di talento, ho visto che è molto ricca l’edizione sia per il ballo che per il canto. In bocca al lupo ai ragazzi”.

Sanremo si sa già qualcosa? Andresti come ospite?

“A me non hanno chiamato, lì ci sarebbe da mettersi in famiglia e capire. È tanta roba, sia come ospite che concorrente. Sanremo è una cosa cicciotta da digerire e bisogna aspettare il momento giusto”

About Thomas Cardinali

Check Also

Sfera Ebbasta

Sfera Ebbasta: biglietti gratis per i genitori

Il rapper milanese vuole dimostrare ai suoi più decisi critici che il suo spettacolo non ha nulla a che vedere con la malavita.